Inchiostro di Puglia

Inchiostro di Puglia

Condividi

Alle 17:30 spetterà agli studenti dell’I.I.S.S. “O. Flacco” di Castellaneta proporre i loro racconti, scritti nell’ambito di un progetto di scrittura creativa e pronti per essere divulgati tramite le pagine di un vero e proprio libro.

Dalle 18:00 fino alle 23:00 ben sei autori presenteranno le rispettive fatiche letterarie, spaziando da temi quali l’ambiente e il lavoro, affidati alle penne di Tonio Attino e Fulvio Coluccia, autori rispettivamente di “Generazione Ilva” e “La zattera”, fino ad arrivare alla riscoperta di avvenimenti storici noti come” marocchinate”, argomento del libro dell’autrice martinese Annamaria Zito, “L’amaro sapore dei fichi secchi”.

Dedicato ai più giovani e alla difficile età dell’adolescenza è invece il libro “To be written” di Rosanna Schena, mentre Alessandro Faino, con il “Compito di Clara” affronterà il tema, delicato quanto troppe volte trascurato, dei disturbi dell’alimentazione infantile.

Chiude la rassegna letteraria un libro dedicato ai sogni e alle speranze, troppe volte ignorati nei nostri piccoli paesi del sud, di due ragazze che vogliono voltare pagina e andare oltre i pregiudizi; Rita D’Onghia con il suo “Credi in noi” si soffermerà sulla relazione fra Lara e Simona, pronte a sfidare un bigotto sud.

A dialogare con gli autori saranno chiamati la prof.ssa Maria Teresa Stasolla, i giornalisti Michele Cristella e Agostino Palmisano, il dott. Cosimo Putignano, la prof.ssa Martina Moramarco e, in qualità di rappresentante del blog “Inchiostro di Puglia, la dott.ssa Rossella Tarquinio.

Per l’occasione il ristorante “Peucezia” appronterà un menu ad hoc interamente incentrato su piatti tipici pugliesi (Costo convenzionato € 16)

Torna in alto